Resta in contatto

Approfondimenti

Calciomercato Lazio: da Rocchi a Lazzari, il valore dell’acquisto made in Italy

Lazio, Manuel Lazzari

Manuel Lazzari è l’ultimo di una lunga e prestigiosa schiera di acquisti italiani, nella storia recente della Lazio: ripercorriamoli insieme

– di Alessandro Giovagnoni

Manuel Lazzari, esterno classe ’93 proveniente dalla SPAL. Un altro acquisto italiano della Lazio, il primo della sessione di mercato corrente.

L’ultimo, in ordine cronologico, risaliva a poco più di un anno fa. Si tratta di Francesco Acerbi, protagonista assoluto della stagione 2018/19 con la prima squadra della Capitale. Il precedente, rivelatosi come un affare d’oro, ha spinto il club biancoceleste a puntare ancora una volta sul made in Italy, sul mercato nazionale che molto spesso negli ultimi quindici anni ha offerto soluzioni importanti alla Lazio.

I primissimi acquisti italiani dell’era Lotito

Chi ricorda i gemelli Filippini? Approdati in biancoceleste nella stagione 2004/2005 ed emblemi di una squadra muscolare e tenace. Nella stessa annata sportiva arrivò anche Tommaso Rocchi, attaccante veneziano entrato nel cuore dei tifosi biancocelesti già dal 6 gennaio del 2005, giorno
nel quale mise a segno la sua prima rete in un derby. Quella rete è una delle 105 siglate da Rocchi che, ancora oggi, lo attestano come il quinto miglior marcatore nella storia della Lazio.

Impossibile dimenticarsi del cuore di Paolo Di Canio, della grinta di Fabio Firmani o dell’esplosività di Pasquale Foggia. Oppure dell’eleganza di Roberto Baronio, dell’ordine di Guglielmo Stendardo e della semplicità di Massimo Mutarelli.

Da Mauri a Biava, passando per Floccari

Importante come Rocchi per la storia biancoceleste, fu l’arrivo di Stefano Mauri, ex capitano della Lazio che vestì per la prima volta la maglia del club più antico della Capitale nel 2006 per poi concludere la sua avventura in biancoceleste nel 2016 con due Coppe Italia e una Supercoppa
italiana all’attivo.

Risolutivi furono gli acquisti di Biava e Floccari che, dal gennaio del 2010, aiutarono la formazione biancoceleste guidata prima da Ballardini e poi da Reja, a preservare la categoria dando così il via ad un nuovo ciclo vincente per la Lazio. Entrambi i calciatori erano presenti nella finale di Coppa Italia vinta dalla prima squadra della Capitale il 26 maggio del 2013.

Gli altri protagonisti del 26 maggio e due senatori della Lazio attuale

In quel match, si rivelarono decisivi anche Antonio Candreva e Federico Marchetti, due italiani rimasti nei cuori e nelle memorie dei tifosi laziali. Più recente, invece, è stato l’acquisto di Marco Parolo dal Cesena. Infine, prima di Acerbi e Lazzari, nell’estate del 2016 la Lazio prelevò Ciro Immobile dal Siviglia: un acquisto che ha portato 86 gol nella storia della formazione biancoceleste.

 

Leggi anche:

Inzaghi, bagno di folla ad Auronzo: “Grazie di essere rimasto, mister” (FOTO)

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti