Resta in contatto

Approfondimenti

Lazio, D’Amico: “Sono inc***ato, la mia maglia non si tocca”

Milan, il caso infinito: Bakayoko e Kessié in sede per chiarimenti

L’ex numero 10 del primo Scudetto della Lazio torna su quanto accaduto a San Siro sabato sera nel match con il Milan

“Sono inc****to”. Esordisce così Vincenzo D’Amico nel suo intervento su radio Montecarlo Sport in merito agli episodi di Milan-Lazio. L’ex numero 10 biancoceleste aggiunge: “Appena i tifosi della Lazio fanno qualcosa di sbagliato vengono subito messi in prima pagina, anche quando si tratta di goliardia. Il gesto di Bakayoko e Kessié non lo è, è una cosa studiata e premeditata. La maglia non si deve toccare, è sacra. Hanno fatto del male anche a me, la mia maglia non si deve toccare. Hanno fatto una cazzata, così come ha sbagliato il Milan a fare quel comunicato”

 

7 Commenti

7
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook

Vincenzo D’amico uno di noi! !!💙💙💙

Commento da Facebook

Grande Vincenzo ti stavo guardando comunque anno ritirato la frittata è mi dispiace perché succedono solo a noi queste cose. Ieri sera riguardare quelle immagini con Pulici Chinaglia ecc.e il figlio di Pulici che raccontava il padre e da brividi

Commento da Facebook

Sei unico…..

Commento da Facebook

Sono solo dei dementi e qui mi fermo al 24

Commento da Facebook

Non ci sto’ a questa presa per i fondelli , rispetto per la S S LAZIO. …e tutto il popolo laziale!

Commento da Facebook

Grande

Commento da Facebook

VINCENZI’ richiamali tutti e vedemo come va a fini

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti